Coppa Divisione, Meta Catania Bricocity missione compiuta battuto il Pirossigeno Cosenza. Adesso Ottavi di finale.

PRIMO TEMPO CON UN GRANDE GOL DI VAPORAKI, IMMEDIATO RADDOPPIO DEL SOLITO NELSON LUTIN E TERZO SIGILLO DI ALONSO. NELLA RIPRESA GESTIONE AUTORITARIA E GOL DI BOCAO

Missione compiuta e passaggio agli ottavi di finale della Coppa Divisione per la Meta Catania Bricocity. Prestazione di peso e di spessore, da grande squadra, limitando fin dal primo tempo lo spirito battagliero del Pirossigeno Cosenza.

Partenza di primo livello della formazione rossazzurra. Azioni da gol e pericoli per la porta del Pirossigeno con le conclusioni di Vaporaki, Bocao e Musumeci che sfioravano subito la rete. Al minuto 4’ in trenta secondi il doppio schiaffo della Meta Catania Bricocity: prima grande gol di Vaporaki con una grande giocata del numero dieci rossazzurro e trenta secondi più tardi l’azione di Silvestri per Nelson Lutin che continua il suo momento magico sotto porta segnando il raddoppio. Gli uomini di Tarantino mettevano un sigillo iniziale importante consegnando tranquillità alla gara e scacciando ambiente ed entusiasmo dei calabresi. Fase difensiva perfetta di Musumeci e compagni e Cosenza mai pericoloso e aggredito dalle chiusure di passaggio dei rossazzurri pronti a ripartire in maniera pericolosa soprattutto con Alonso. Cosenza pericoloso a metà primo tempo prima con il palo pieno e poi con la conclusione fuori di poco sempre del numero 9 Sanz e un minuto più tardi con Monterosso che sprecava tutto solo davanti a Dovara. Pirossigeno che prendeva coraggio e al 16’ alzava troppo la mira ancora Monterosso ipnotizzato da Dovara in uscita. Alla fine del primo tempo il tris della Meta Catania, Alonso sfruttava l’errore di Sanz in appoggio e tutto solo con un colpo sotto batteva il portiere del Cosenza, 0-3. A pochi secondi dalla sirena era Sanz a rimediare all’errore precedente sfruttando stavolta l’incomprensione della retroguardia etnea su palla inattiva.

Nella ripresa subito ritmi alti nei primi minuti, ma ancora in campo una Meta Catania Bricocity ricca di palleggio, personalità e tanta qualità. Intensità dicevamo ma nessun vero pericolo per ambedue i portieri fino all’occasione di Carmelo Musumeci che pescava una grande conclusione, ma Del Ferraro respingeva il tiro. Finiva cosi senza nessun sussulto, nonostante il power play di Cosenza, ma solo con una sapiente e autoritaria gestione della formazione rossazzurra, una super parata di Dovara ad evitare pressioni finali e rete di Boacao  a porta sguarnita. Rossazzurri che accedono con questa vittoria netta agli ottavi di finale di Coppa Divisione e affronteranno, in casa, la vincente tra Real Termini e Regalbuto.

Di seguito il tabellino della gara

PIROSSIGENO COSENZA – META CATANIA BRICOCITY 1-4 (1-3)

PIROSSIGENO COSENZA Del Ferraro, Poti, Marchio, Sanz, Bavaresco. A disposizione Gallo, Rodriguez, Marchio, Petragallo, Pagliuso, GIannattasio, Gallitelli, Lambre. All. Leo Tuoto.

META CATANIA BRICOCITY Dovara, Alonso, Vaporaki, Musumeci, Bocao. A disposizione Tornatore, Podda, Messina, Pulvirenti, Garcia, Silvestri, Nelson Lutin, Corallo.

Marcatori: al 4’p.t. Vaporaki, al 4’30 p.t. Nelson Lutin, al 17’24 Alonso, al 18’39 Sanz. Al 19’45 s.t. Bocao

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

ALTRI ARTICOLI